Gambaretto Ettore

imgp1534Le originali “ceramiche astrologiche” con i segni magici dei pianeti; la serie “Albisola – La spiaggia della ceramica”, che getta un ponte ideale tra passato e presente della più famosa cittadina artistica di Liguria; le distensive “fontane del benessere”; il sodalizio ceramica-poesia; le innumerevoli sculture di arte sacra: tutto questo e molto altro ancora rappresenta l’inconfondibile marchio distintivo di Ettore Gambaretto, ormai da anni una delle più note firme del panorama dell’arte ligure, e non solo ligure.
Tra la sua più recente produzione, Gambaretto torna sul tema de “La spiaggia della ceramica”presentandoci un piatto dal titolo “Albisola – L’infinito”, in cui una bagnante a seno nudo si mette in posa in primo piano, mentre sullo sfondo veleggiano due barche e i colori del mare all’orizzonte si confondono con quelli del cielo.
Significativa la scultura in rilievo “Bacco-Dionisio a zonzo tra vigne e cantine”, premiata dall’Associazione Culturale “C. Pavese” di S. Stefano Belbo (CN) nel 2005: un tema che si rifà alla mitologia classica, con il dio del vino (e della fecondità) in posizione sdraiata circondato dai piccoli satiri; i possibili rimandi letterari classici inseriscono a buon diritto quest’opera nel “sodalizio ceramica-poesia” che ha già dato buoni frutti con le “poesie sulle piastrelle”, che l’Artista ha realizzato con i testi di noti poeti locali.
occhio_di_horus_1_Interessante il piatto in ceramica policroma “Occhio di Horus”, in cui è evocato il significato misterico-religioso del magico simbolo ritrovato in una piramide egizia: il dio Horus, in origine raffigurato come un falco, venne poi inserito nel mito solare di Osiride come figlio suo e di Iside, vendicatore dell’uccisione del padre ad opera di Seth.
Il bassorilievo in refrattario “Il mare” ha per sottotitolo “Mito – Viaggio – Ricordo”: quell’àncora e quelle antiche anfore che giacciono sul fondo ci fanno respirare il fascino dei millenni perduti, di un tempo in cui antiche navi come quella di Ulisse solcavano il Mediterraneo da una parte all’altra sotto il sole accecante e tutto era possibile, anche udire il canto delle sirene…
Significativo, nell’àmbito della ricerca cristalloterapica, è il grande piatto “Ceramica e minerali”(esposto con successo l’estate scorsa al Palazzo “Beato Jacopo” di Varazze), smalti policromi con l’inserzione dei seguenti minerali: ametista (felicità), quarzo rosa (amore), cristallo di rocca (saggezza), fluorite (equilibrio), sodalite (coraggio).
I minerali sono stati inseriti da Gambaretto anche nella “Fontanella del benessere” (ennesima variazione sul tema), unitamente ad essenze profumate, per esaltare ancor più la sensazione di pace e serenità che queste originali creazioni sanno conferire a chi ne ascolta il sommesso mormorio.
Infine, al filone esoterico appartiene l’altro grande piatto “L’albero astrologico”, con i segni magici dei pianeti in forma più moderna e stilizzata.
Marco Pennone

l_albero_astrologico_segni_magici_dei_pianeti_1_Ettore Gambaretto nasce a Milano, in questa città si diploma presso L’Accademia di Belle Arti, dove è allievo di Lucio Fontana, Roberto Crippa, e Sassu.
Lavora e studia a Faenza, Capodimonte, Vicenza, Bassano, Usurate, vincendo diplomi e borse di studio. Espone in innumerevoli collettive e diverse mostre personali ottenendo il gradimento del pubblico e della critica. Si dedica alla pittura, alla scultura ed alla ceramica, usando materiali molto diversi fra loro come marmo, bronzo e metalli, ed impiegando colori acrilici e tecniche cromatiche miste.
Gambaretto ama riprodurre elementi reali nelle sue opere: figure e paesaggi, ma si applica anche alla realizzazione di opere astratte. Assolutamente originali nella concezione e nella realizzazione sono le ceramiche che rappresentano i segni magici dei pianeti ed i segni dello zodiaco e le fontane, simboli di purificazione, in cui si possono mettere cristalli, ametiste, quarzi rosa, ognuno dei quali possiede un potere energetico particolare; nell’acqua è inoltre possibile aggiungere essenze profumate: limone e rosmarino, fiori d’arancio, muschio ed ambra.
Gli angeli dei suoi presepi spesso paiono cantare in una ricerca di contatto verso l’esterno, nostalgica necessità di comunicare serenità al resto del mondo, che si manifesta anche nelle sculture di figure femminili. La ceramica grezza conferisce maggior consistenza materica alla scultura, mentre colori sgargianti allietano le sue fontane o le opere dedicate ai temi astrologici.
Elementi più realistici sono i paesaggi che compone con ricerca minuziosa, ma sempre ricca di elementi originali in qualche modo vagheggiati e rivisitati da una fantasia inesauribile nelle forme e nelle tematiche.
L’arte di Gambaretto è compendio del suo grande rispetto per l’essenza della vita e del suo profondo rimpianto per gli affetti familiari che si stempera nel ricordo e nell’amore per il padre, grande pittore e scultore.
Anna Maria Faldini

270220101605Ettore Gambaretto nasce a Milano nel 1946. La sua è una vita interamente dedicata all’arte.
Incoraggiato nella sua vocazione dal padre Giuseppe, pittore e scultore veronese di chiara fama, sin da bambino inizia a conoscere i segreti della pittura e del modello dell’argilla. Si diploma
all’Accademia di Belle Arti di Milano frequentando contemporaneamente i grandi artisti Sassu,Fontana, Crippa, Capogrossi, Scanavino. Nel 1968 si trasferiscedefinitivamente ad Albisola, doveabitano i nonni paterni, e apre il suo Atelier d’Arte. Nello stesso anno il Ministro Carlo Russo e il Prefetto di Savona presenziano all’inaugurazione di una sua mostra.
Inizia così una vastissima produzione artistica prorompente di umanità che spazia dal piccolo oggetto alla imponente scultura in marmo. Nel suo Atelier di Via dei Conradi 23 in Albisola Superiore sono in esposizione quadri, lampadari, arredi per giardino, fontane e lampioni, abat jour, ninnoli, souvenir, tutto ciò che la sua fantasia gli suggerisce. Artista estremamente versatile nella ricerca dei soggetti e nell’uso di diverse tecniche, Gambaretto utilizza per le sue sculture materiali come bronzo, marmo, metallo passando dallo stile figurativo all’astratto , legno o tela per le pitture che realizza con la tecnica mista o l’acrilico.
La passione per la mineralogia e per l’astrologia lo porta ad inserire nelle sue creazioni cristalli di rocca, quarzi e ametiste apportatrici di benefici influssi : nascono così le sue uniche e originaliceramiche astrologiche, piatti, fontane zampillanti simbolo di purezza, dove i segni zodiacali, il sole, i segni dei pianeti sprigionano la loro forza energetica rafforzati dall’influsso delle gemme.
Gambaretto esprime la sua profonda religiosità attraverso l’arte sacra con la creazione di statue in ceramica, crocefissi, natività, originalissimi presepi che espone ogni anno alla rassegna presso la società “A Campanassa“ di Savona e alla prestigiosa Mostra Internazionale dei Presepi Artisticiorganizzata annualmente dall’Amministrazione comunale di Denice (AL).
Sua è l’originale idea dei lumetti in ceramica da portare in processione.
Per amore verso la vita culturale ha fondato il “Sodalizio ceramica-poesia” attivo a Vado Ligure, Albisola e Savona : le liriche dei poeti locali vengono riprodotte da Gambaretto su formelle per poi essere murate.
La sua generosità e partecipazione alla vita sociale della città lo ha indotto nel 2002, a realizzare in collaborazione con numerosi artisti il dipinto più lungo del mondo, 400 metri, entrato nel Guinnes dei primati, i cui settori sono stati venduti all’asta per l’acquisto di una ambulanza a favore della Croce Rossa di Savona.
Collabora inoltre con le Associazioni di volontariato AVIS, Croce Verde di Albisola Superiore e Croce d’Oro di Albissola Marina.
Negli anni ’90, dopo una visita ai laboratori ceramici di Vicenza, Bassano e Nove, luoghi dalla grande tradizione nella creazione dei fischietti, e al Museo dei Cuchi di Cesuna, acquisisce la tecnica per la creazione di questi umili e simpatici oggetti e inizia una sua originale produzione realizzando a mano e in creta fischietti dalle forme più diverse, prevalentemente zoomorfe e antropomorfe. Lo scopo della sua produzione, nello spirito che caratterizza l’Artista, è quello di dare gioia, fede, salute, amicizia, pace e amore. Ha partecipato a tutti i Concorsi annuali di fischietti in terracotta di Pertusio (TO); la sua creazione “Cavalca l’incredibile” è stata premiata nell’edizione del 2009 sul tema “Cavalli e Cavalieri”. Nel 2010 ha partecipato alla II edizione del Concorso Internazionale Biennale di fischietti in terracotta Città di Matera. Nel 2007 ha partecipato all’8° Biennale Internazionale del fischietto in terracotta a Canove di Roana, indetta dall’Associazione “Amici del Museo dei Cuchi” di Cesuna (VI). Nel 2008 ha partecipato alla XL Mostra dell’Artigianato organizzata dagliAmici di Mondovì Piazza. Nel 2010 ha partecipato al 9° Concorso Nazionale delle Sculture Sonore “Nino Fiumara”, con esposizione presso il “Museo dei subi è t” di Moncalieri. In questa edizione, ha presentato fischietti su personaggi protagonisti dell’Unità d’Italia.
Il suo Atelier, di cui da anni è il Presidente, è aperto a tutti, senza nessuna distinzione, e raccoglie molti giovani talenti che Gambaretto, con la sua grande capacità di organizzatore di eventi e mostre a livello nazionale, introduce nel mondo dell’Arte. Collabora da molti anni con le principali riviste d’Arte, tra le quali “Effetto Arte” diretta da Paolo Levi, su cui cura l’inserimento di Artisti affermati e emergenti. Attualmente si sta occupando della partecipazione di Artisti alla Biennale Internazionale d’Arte che si terrà a Palermo nel gennaio 2013, prestigiosa manifestazione che prevede l’intervento diVittorio Sgarbi e Philippe Daverio.
Figlio affettuoso, tiene viva la memoria del suo grande Papà nell’archivio storico fotografico del suo Atelier e spesso espone le sue opere in gallerie in Italia e all’estero.
I lavori di Ettore Gambaretto figurano sulla stampa specializzata, annuari e cataloghi d’arte, e sono esposti in numerose collezioni private, Enti pubblici, Chiese, Musei, Gallerie d’Arte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...